Home » campagne sociali » Super Ado: no al melanoma

Super Ado: no al melanoma

SUPER ADO: NO AL MELANOMA

SUPER ADO: NO AL MELANOMA - EDUCAZIONE ALLA SALUTE

 

In considerazione del continuo aumento dell'incidenza del melanoma negli ultimi anni, l'Associazione Umbra No al Melanoma Onlus con il patrocinio dell'Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani ( ADOI ) e dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori ( LILT ) ha realizzato un'interessante campagna di prevenzione a fumetti di tale patologia, rivolta a ragazzi della scuola elementare e media inferiore.

 

Il protagonista è "Super Ado", un simpatico cagnolone, nato dalla fantasia del disegnatore Carlo Crescimbeni. E' "amico per la pelle" dei più piccoli e li aiuterà ad attuare importanti strategie di "igiene solare" al fine di tutelare la loro cute e prevenire la malattia di cui Mel, un polipo viola, costituisce la personificazione. Questo anche in considerazione del fatto che gravi e ricorrenti scottature solari nei primi 18 anni di vita raddoppiano la probabilità di sviluppare la malattia e, pertanto, i giovani rappresentano la popolazione ideale da tutelare ed educare. Altri importanti fattori di rischio sono, poi, il fenotipo cutaneo chiaro e l'uso di lettini abbronzanti, oltre all'aumento generale dell'esposizione ai raggi solari conseguente alla ridotta capacità di filtro dell'atmosfera per riduzione dello strato d'ozono da inquinanti ambientali. Fortunatamente il rispetto di norme comportamentali e l'uso regolare di protettori solari riducono invece il rischio di melanoma di circa il 70 %.

 

Il progetto a fumetti, unico nel suo genere in Europa, rappresenta la prima esperienza del genere per la prevenzione dei tumori della pelle legati all'esposizione solare e verrà distribuito quest'estate in molte spiagge e centri vacanza italiani. E' diviso in due parti: un fumetto, in cui due bambini Ricky e Lalla conoscono super Ado che li porta sul Pianeta Pelle per sconfiggere insieme il perfido Mel nascosto in un neo, e una parte di consigli e regole salutari, che consentirà ai più piccoli di diventare degli Ado-boys. Puoi scaricarlo qui di seguito:

 

IL DECALOGO DI IGIENE SOLARE DI SUPER ADO

IL DECALOGO DI IGIENE SOLARE DI SUPER ADO - EDUCAZIONE ALLA SALUTE

 

Ecco il decalogo di Super Ado:

 

1 Tutte le persone e soprattutto i bambini devono evitare una eccessiva esposizione al sole. Nessuna esposizione fino a 6 mesi di età.
2 Evitare di stare in spiaggia o esposti al sole nelle ore più calde, dalle 12 alle 16. 
3 Cercare il più possibile riparo all'ombra. 
4 Indossare maglietta, cappellino e buoni occhiali da sole.
5 Usare sempre la crema solare, resistente all'acqua e con protezione molto alta, rinnovando l'applicazione a intervalli regolari.
6 Sotto l'ombrellone arriva comunque il 50% dei raggi solari e in acqua il 90% fino a un metro di profondità.
7 Evitare profumi e deodoranti prima dell'esposizione.
8 Gli indumenti sintetici proteggono più di quelli con fibre naturali. Attenzione a quelli bagnati dato che il sole passa maggiormente.
9 Salendo di quota in montagna, i raggi del sole sono più intensi e passano anche attraverso le nuvole.
10 Evitare lettini e lampade abbronzanti. 

 

Clicca QUI o sull'immagine di questo box per vedere il trailer in 3D di Super Ado

MEL, IL MELANOMA CATTIVO

MEL, IL MELANOMA CATTIVO - EDUCAZIONE ALLA SALUTE

 

Mel costituisce il diminutivo della parola melanoma. E' l'antagonista di Super Ado e ha le sembianze di un polipo che coi suoi tentacoli enfatizza l'aspetto infiltrante della patologia. E' poi viola, colore tipicamente e culturalmente associato alla morte. La scelta grafica scarica la patologia dei suoi aspetti più temibili e consente di parlarne serenamente ai più piccoli con la metafora dei supercattivo di una storia a fumetti, genere narrativo con cui i più piccoli hanno famigliarità.

 

 Ricky e Lalla impareranno, alla fine della storia, che con Mel non si scherza, Ma apprenderanno anche che attivando tutte le accortezze necessarie di lui non si deve avere paura.

 

E', infine, bene ricordare che un controllo clinico della cute, fatto con regolarità, riduce in maniera sensibile il rischio di malattia.

 

 

Recensione didattica e culturale del Prof. Massimiliano Noseda: tutti i diritti del progetto sono di Associazione Umbra No al Melanoma